3 soluzioni facili e veloci per rilanciare il tuo ristorante

07.05.2019

Ok, probabilmente sei stato attirato dal titolo provocatorio, avrai pensato "ecco l'ennesimo ciarlatano che vuole risolvere i miei problemi con qualche stupidata".

Va bene, lo ammetto, il titolo è provocatorio e in questo articolo non troverai soluzioni facili e veloci.

Il motivo è semplice. Non esistono!!!

Eppure ogni giorno o quasi ricevo messaggi in privato di qualche ristoratore che mi chiede una soluzione rapida a tutti i suoi mali.

Alex...il mio ristorante non va un granché...dammi un consiglio per rilanciarlo!!!

Lavoro tutto il giorno ma i risultati scarseggiano, cosa posso fare per ottenere risultati migliori?

E già! Che ci vuole!

Adesso tiro fuori dal cilindro la mia bella soluzione, facile e veloce, indolore e sicuramente efficace.

Non funziona mica così, non può mica funzionare così.

Non esistono soluzioni facili e non esistono soluzioni valide per tutti.

Innanzitutto è importante mettersi in testa che voi non avete bisogno di azioni ma di strategie, fatte sì di azioni concrete ma che devono far parte di una visione più ampia.

La singola azione può ingannare, portare solo risultati sul breve termine e rendervi dipendenti dal guru che ve l'ha fornita.

Vizio comune infatti a molti guru è quello di fornirvi una piccola dritta che vi porta qualche risultato immediato che però svanisce pian piano con la conseguenza di farvi sentire inadeguati e di dover necessariamente tornare da lui per la nuova pillolina da ingoiare.

Andando a scomodare Wikipedia troveremo la seguente definizione di strategia:

"piano d'azione di lungo termine usato per impostare e coordinare azioni tese a raggiungere uno scopo od obiettivo predeterminato"

Se il vostro reale obiettivo è quello di invertire la rotta del locale e ottenere risultati duraturi nel tempo aprite bene le orecchie e state ad ascoltare.

Quando un ristorante non ottiene grandi risultati è probabile che ricada in una delle seguenti situazioni:

1 - Ha un'offerta ristorativa (nel senso più ampio del termine) deludente, banale, qualitativamente scarsa, con problemi tecnici reali.

Potrebbe trattarsi di piatti decisamente poco apprezzati, di un servizio lento, di camerieri scontrosi, di un ambiente poco accogliente.

In casi del genere scomodare il marketing è decisamente controproducente, vi porterebbe solamente più velocemente verso il baratro.

2 - Non si ha la capacità di portare clienti nel locale, di farli tornare, di guidarli nelle scelte per voi più profittevoli, in parole povere si è delle pippe nel marketing.

Eppure quando i clienti si siedono al vostro tavolo apprezzano notevolmente l'esperienza che gli fate vivere, peccato che i volumi sono così scarsi da non riuscire a coprire le spese fisse del locale.

3 - Magari i clienti ci sono ma la gestione di impresa è fallimentare, non si fa un attento e puntuale controllo di gestione, non si registra, non si calcola, non si analizzano i numeri del ristorante.

Tutto va avanti a tastoni, come se foste bendati in una stanza buia e ogni tanto scoprite a vostre spese della presenza di qualche oggetto nella stanza.

Nel business però non ve la cavate con un livido ma i danni saranno decisamente maggiori.

Come capire però se vi trovate almeno in una di queste situazioni?

Strategia 1

Ascoltate i vostri clienti.

Voi non avrete mai un giudizio oggettivo sulla vostra offerta, sui vostri piatti, sul vostro servizio.

Aprite Tripadvisor e leggete ciò che dicono i clienti del vostro locale cercando di filtrare le recensioni sballate.

Create dei questionari, cartacei...elettronici...come preferite ma abbiate il coraggio di chiedere ai vostri clienti cosa pensano del vostro locale e dell'esperienza che gli avete fatto vivere.

Prendete poi un punto alla volta, identificate le lamentele ricorrenti, verificate se effettivamente ci sono dei problemi e risolveteli.

Senza se e senza ma.

Per ogni problematica tirate giù una o più soluzioni, organizzate un briefing con il vostro personale e chiedete la loro opinione su problemi e possibili soluzioni.

Mi rendo conto che vi sto chiedendo uno sforzo enorme che potrebbe tradursi nel vedersi sbattere in faccia verità che non vorreste assolutamente ascoltare ma è necessario per la salute della vostra impresa.

Strategia 2

Il vostro locale ha bisogno di acquisire nuovi clienti o di far tornare più spesso chi già lo frequenta?

La prima situazione vi costerà più della seconda e a meno che non siete in fase di apertura o il vostro locale è costantemente vuoto io mi concentrerei su chi ha già il culo seduto sulle vostre sedie.

È un cliente probabilmente già in target, vi ha già scelto, è lì in carne ed ossa, potete parlarci o appioppargli un coupon, una gift card, un omaggio per tornare.

Vendere dal vivo è molto più semplice ed efficace di farlo via mail o con qualche volantino.

Pensate a tutte le possibili azioni da poter mettere in campo per invogliare il cliente a tornare di nuovo e una ad una mettetela in atto.

Iniziate ora!!!

Strategia 3

Avete il locale sempre pieno ma gli utili a fine anno sono deludenti?

Iniziate a prendere in mano il bilancio d'esercizio.

Che percentuale di utile avete sul fatturato?

Qual è in percentuale il costo della materia prima?

E quello del personale?

Quanto vi costa realizzare ogni singolo piatto?

Quali sono i piatti che vi fanno guadagnare di più?

Quali sono quelli più amati dai tuoi clienti?

Fra le risposte a queste domande troverete i problemi relativi alla vostraa gestione di impresa ma anche le soluzioni...fidatevi!!!

Non mi stancherò mai di ripetere che qualsiasi impresa non può migliorare la situazione in cui si trova se non la conosce.

Per conoscerla è INDISPENSABILE leggere i numeri e per leggerli dovete registrarli.

Se non lo avete mai fatto non è mai troppo tardi per iniziare, fra 3 mesi avrete qualcosa su cui ragionare e sulla base del quale poter prendere decisioni relative a management e marketing.

Uno sguardo particolare dovrà andare al food cost.

Avete calcolato in modo maniacale il costo di ogni singolo piatto in termini di materia prima?

Controllate che le grammature e gli scarti vengano rispettate da tutti?

Verificate il consuntivo di quanto spendete per il costo della materia prima e lo mettete a confronto del costo preventivo per trovare eventuali scostamenti significativi?

NOOO????????

Ragazzi ma veramente pensavate che per tenere in piedi un'impresa ristorativa era sufficiente cucinare bene e sorridere al cliente?

-----------------------

Ecco qua, anche io ho tirato fuori dal cilindro i miei 3 conigli.

Non sono la soluzione, non possono esserla ma sono certamente un ottimo punto di partenza e vi assicuro che affrontarli in maniera seria vi costerà un bel po' di impegno e fatica.

Questo però è il mercato.

Non esistono soluzioni facili e non esistono soluzioni valide per tutti.

Una buona giornata e come al solito una Buona Ristorazione!!!

Vuoi scoprire il nostro prossimo evento sul Marketing per la Ristorazione? Clicca il pulsante qui sotto!