Come fare lead generation & mail marketing per il tuo ristorante

31.03.2020

Nel gruppo Facebook "Professione Ristoratore" (CLICCA QUI se non sei iscritto) ho recentemente creato una diretta Facebook riservata ai membri del gruppo per parlare di lead generation e di email marketing

Magari ne hai sentito parlare, magari no.

Forse sei uno di quei ristoratori refrattari a certi nomi complicati ma è proprio per questo che siamo qui, per rendere facile concetti e strategie che potrebbero essere importanti per te e per il tuo ristorante in questo momento.

Già, perché proprio mentre scrivo siamo tutti costretti in casa per colpa di un virus che non sembra abbia ancora intenzione di abbandonarci.

In questi giorni non hai modo di portare avanti il tuo lavoro, non hai modo di portare clienti nel tuo locale, probabilmente ti senti inerme di fronte ad un nemico gigantesco e invisibile.

Eppure qualcosa si può fare.

Puoi certamente sfruttare questo tempo a disposizione per lavorare sul tuo business, sulle tue procedure, sulla tua unicità, sul tuo menù e puoi certamente mettere in campo strategie di acquisizione clienti.

Una di queste, forse quella che più si presta in un periodo come questo, è quella di fare lead generation.

Un attimo però, un passo alla volta. Il questo articolo, passo dopo passo, andremo a vedere:

  • Cosa significa lead
  • Cosa significa fare lead generation
  • Cos'è un lead magnet
  • Quali sono gli strumenti fondamentali
  • Come utilizzare al meglio l'email marketing

Cosa significa lead

Il lead è un potenziale cliente che mostra un interesse verso il tuo ristorante (o comunque verso il tuo mondo) e che per farlo ti lascia un suo contatto.

Mettiamo l'accento su alcuni concetti:

  1. Abbiamo parlato di potenziali clienti. Sarebbe un errore cercare di attrarre chiunque e per questo è fondamentale andare a cercare solamente chi potrà essere in futuro un cliente vero.
  2. Questo potenziale cliente potrebbe mostrare interesse verso il tuo ristorante se ad esempio ti lascia il suo contatto in cambio di un'offerta che può sfruttare nel tuo ristorante
  3. Questo potenziale cliente potrebbe mostrare un interesse verso il tuo mondo se ad esempio ti lascia il suo contatto in cambio di una guida che gli spiega per filo e per segno come poter cucinare a casa il suo piatto preferito in maniera impeccabile
  4. Per contatto intendiamo almeno il suo indirizzo mail ma potresti spingerti a chiedere anche altri dati, partendo però dalla consapevolezza che più dati chiedi e più alta sarà la sua resistenza a lasciarteli ed è per questo che sarebbe importante progettare strategie differenti in base al punto in cui la persona si trova nella sua relazione con il tuo ristorante (un passo alla volta però)

Cosa significa fare lead generation

Per lead generation si intende una strategia attraverso la quale poter creare una lista di contatti (quindi per ora parliamo di lista di indirizzi mail) di potenziali clienti.

Questa strategia dovrà essere naturalmente progettata per avere quanti più contatti possibili e per questo è fondamentale mettersi in testa che le persone non hanno nessuna intenzione di lasciare spontaneamente i propri dati.

Per capirci, il classico form a fondo pagina dei siti internet con scritto "iscriviti alla nostra newsletter" non serve assolutamente a nulla.

Affinché il potenziale cliente lasci i suoi dati dovrai dargli qualcosa in cambio, anzi, la sua impressione dovrà essere quella di ricevere qualcosa che abbia molto più valore dello sforzo che lui dovrà compiere.

Cos'è un lead magnet

Il lead magnet è una vera e propria calamita che possa avvicinare i potenziali clienti invogliandoli a lasciare i propri dati trasformandoli così in lead.

Per lead magnet si intende quindi un prodotto, un'offerta, un omaggio, un qualsiasi regalo che possa avere valore per il potenziale cliente.

In questo momento in cui il coronavirus vi costringe alla chiusura forzata potrebbe essere una buona strategia quella di creare dei prodotti non fisici da poter lasciare ai vostri potenziali clienti.

E-book o video che possano rispondere a particolari bisogni o problematiche dei vostri potenziali clienti possono essere facilmente realizzati senza particolari difficoltà o necessità di acquistare strumenti specifici.

Un software per scrivere e creare un piccolo PDF o uno smartphone per fare dei piccoli video potrebbero essere gli unici strumenti indispensabili per creare delle guide su "Come evitare l'errore più comune nel fare una carbonara" oppure "I sette segreti per poter fare in casa la pizza perfetta".

Immagina il tuo cliente costretto in casa e quindi impossibilitato a venire a mangiare la tua ottima pizza poter scaricare una guida completa che lo trasforma attraverso i tuoi piccoli segreti in un pizzaiolo provetto, sono certo che ne sarebbe più che felice.

Quali sono gli strumenti fondamentali

Se per creare un prodotto digitale non sono indispensabili strumenti complessi per poter creare e gestire delle liste di contatti è indispensabile avere un autorisponditore, un software che ti permetterà di:

  • inserire i contatti in una o più liste
  • creare dei moduli di contatto in cui l'utente potrà inserire i propri dati
  • inviare automaticamente delle mail creando così delle automazioni
  • inviare delle mail in modo massivo ai tuoi contatti
  • inviare sms
  • ...molto altro

In pratica, una volta creato il tuo lead magnet (o più lead magnet) potrai creare attraverso il tuo autorsiponditore il modulo di contatto e uno volta che il potenziale cliente avrà inserito i suoi dati (e il permesso ad utilizzarli) e cliccato l'apposito pulsante, verrà inserito nella tua lista e riceverà immediatamente la prima mail con il suo omaggio (automazione che naturalmente dovrai progettare tu).

Da quel momento in poi hai la possibilità di comunicare continuamente con lui (non in modo troppo pressante, mi raccomando) con l'obiettivo di trasformarlo il prima possibile in un cliente.

Gli autorisponditori in commercio sono veramente molti, ti sarà sufficiente fare una ricerca in un motore di ricerca per poter poi scegliere quello più adatto alle tue esigenze e alle tue tasche.

Come utilizzare al meglio l'email marketing

Molto spesso mi capita di vedere ristoratori riuscire a creare delle liste di contatti per poi non curare la comunicazione con i propri clienti.

I motivi, generalmente, sono:

  • Mancanza di tempo
  • Paura di disturbare il cliente
  • Mancanza di idee

Partendo dal presupposto che la mancanza di tempo è solo ed esclusivamente una scusa visto che per scrivere una mail è necessario un tempo che può andare dai 10 minuti alla mezz'ora e che sarà necessario farlo una o al massimo due volte a settimana, andiamo a vedere gli altri due punti.

1) Paura di disturbare il cliente. 

È vero, ogni giorno riceviamo una marea di mail e molte di queste non vengono lette ma fra queste mail, quante arrivano da un ristoratore?

Io non ne ricevo neanche una, se non quelle dei miei clienti alle cui liste mi iscrivo per tenerli sott'occhio.

Disturberai il cliente se le tue mail saranno solo ed esclusivamente orientate ad appioppargli qualcosa.

L'email marketing deve invece servire per fare crescere nel cliente la consapevolezza nei confronti della tua offerta ristorativa e il bisogno di vivere un'esperienza che solamente tu saprai creare.

2) Mancanza di idee.

La crisi dello scrittore colpisce tutti prima o poi.

Cosa scrivere? Di cosa parlare? Come non essere banale?

Il ristoratore è un imprenditore estremamente fortunato da questo punto di vista perché la sua offerta è formata da una miriade di elementi di cui poter parlare:

  • Materie prime utilizzate
  • Piatti
  • Beverage (vini, birre)
  • La tua storia
  • Quella dei tuoi collaboratori
  • Quella dei tuoi fornitori
  • I valori che vuoi esprimere con il tuo ristorante
  • Le emozioni che vuoi far vivere nel tuo ristorante
  • L'unicità del tuo ristorante
  • I punti di forza del tuo ristorante
  • Quel che il cliente NON troverà nel tuo ristorante
  • Aneddoti del tuo ristorante
  • Il tuo territorio
  • .....

Solamente progettando tre mail per ogni argomento elencato hai già a disposizione il materiale per qualche mese.

Fare marketing attraverso l'utilizzo delle mail significa curare costantemente la relazione con i tuoi clienti, ragion per cui devi calendarizzare costantemente l'invio di comunicazioni per far sì che questa relazione non si affievolisca mai.


La strategia che ti ho descritto è solo ed esclusivamente una piccola parte di un processo (il marketing vero) estremamente più vasto, fatto di analisi, progettazione e anche, ma solo alla fine, comunicazione al cliente.

Per questo ho creato un sistema scientifico denominato Restaurant Funnel System™ che prevede tutte gli step da affrontare nelle varie fasi di acquisto del tuo cliente.

Prima però è indispensabile imparare i fondamentali, le basi, quelle capaci di sostenere il tuo business.

Nella guida (GRATUITA) "LE 13 (+1) LEZIONI INDISPENSABILI NEL BUSINESS DELLA RISTORAZIONE" troverai proprio i concetti fondamentali che qualsiasi ristoratore dovrebbe conoscere